Copertina Articolo Manutenzione Piani in Okite

Manutenzione, uso e pulizia piani in Okite

Il segreto per far sì che il vostro piano di lavoro (cucina o bagno che sia) mantenga a lungo il suo aspetto originario, è saperlo pulire nella maniera corretta.
In questo articolo troverete informazioni, consigli ed avvertenze per conservare per lungo tempo l’aspetto e la funzionalità del vostro top.
Oggi parleremo dei piani realizzati in OKITE®.
Nota: la pubblicazione di questo e degli articoli a venire segue esclusivamente l’ordine alfabetico dei materiali oggetto di trattazione.

I PIANI IN OKITE

OKITE® è un prodotto unico sul mercato, composto da un’elevata percentuale (fino al 93%) di quarzo, cui si aggiungono pigmenti naturali e resina poliestere. Per questa ragione, OKITE® è spesso definito come una superficie in quarzo-resina. OKITE® è una superficie molto resistente (5 volte più del marmo e del granito). Non essendo porosa, è facile da pulire e non richiede manutenzione. OKITE® resiste ai graffi, al calore, alle macchie, e non è infiammabile. Caffè, limone, olio, aceto: nessun liquido o alimento è assorbito, così, la probabilità di sviluppare batteri nocivi è quasi azzerata. Certificato come prodotto sicuro e igienico, non richiedendo alcuna protezione chimica aggiuntiva.

COSA ROVINA LE SUPERFICI OKITE E COSA SI PUO’ UTILIZZARE PER LA PULIZIA

Sebbene OKITE® possa sopportare temperature elevate per brevi periodi di tempo, le sue prestazioni possono variare in base a diversi fattori come spessore, colore, posizione, ecc. Per questo motivo non è consigliabile che il prodotto sia posto a contatto prolungato con una fonte di calore; ugualmente si sconsiglia di poggiarvi sopra pentole calde, padelle, friggitrici, ecc. Si raccomanda pertanto l’uso di un poggia-pentola in tali situazioni.
Il piano OKITE® resiste bene ai graffi e alle abrasioni causate da utensili da cucina; tuttavia, per una maggiore durata dell’aspetto originario del piano, ti consigliamo sempre l’utilizzo di taglieri.
I prodotti da evitare per non intaccare la bellezza dei piani OKITE® in sono: candeggina; prodotti alcalini; solventi per vernici; acido fluoridrico; diclorometano; soda caustica. In caso di versamenti accidentali di liquido sulla superficie, basta assorbire con carta da cucina e procedere al normale lavaggio con un panno da cucina imbevuto di acqua calda e di un detergente liquido.
OKITE richiede davvero poca manutenzione. Per pulire OKITE è in genere sufficiente utilizzare un panno umido. Per lo sporco superficiale i prodotti di pulizia quotidiana quali il “Sapone di Marsiglia” sono efficaci.

TRATTAMENTI SPECIFICI PER I TOP IN OKITE

In caso di incrostazioni, sostanze appiccicose come il chewing-gum, di cibi come senape o curry e tutte le macchie di grasso, unto o vernici a base di acqua, raschiate delicatamente il residuo con una spatola in plastica non affilata.
Pulite poi il piano in OKITE® con una spugnetta non abrasiva e il nuovo SMAC Superfici Moderne, oppure un detergente per cucina come il sapone marsiglia. Sciacquate bene con acqua calda e asciugate la superficie con un panno pulito.
Se necessario, ripetete l’operazione.
Alcuni dei colori della Collezione Aida, Leonardo e/o Texture sono più sensibili alle impronte e alle macchie di unto, quindi può essere richiesta una pulizia di routine più accurata.
Per la normale pulizia quotidiana, usate semplicemente acqua calda e poi asciugate con un panno pulito.
Per macchie di grasso o di olio usate SMAC Superfici Moderne, oppure un detergente sgrassatore e lasciatelo agire per 30 secondi. Risciacquate bene e asciugate con un panno pulito.
Per incrostazioni o macchie più ostinate, è necessario un detergente non abrasivo in crema, da usare con una spugna umida. Eseguite movimenti circolari e ripulite l’intera area della superficie. Sciacquate bene con acqua calda e, infine, asciugate con un panno pulito.
Per qualsiasi altra macchia che apparentemente non è possibile rimuovere con una pulizia ordinaria, utilizzate la parte gialla di una spugnetta umida, come Scotch-Brite®, con un po’ di detergente. Anche in questo caso, eseguite movimenti circolari e ripulite l’intera area della superficie. Sciacquate bene con acqua calda e, infine, asciugate con un panno pulito. Attenzione: usate questo metodo solo in caso di necessità.

Condividi questa notizia
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Scroll to Top