Manutenzione, uso e pulizia piani in Silestone

Copertina Articolo Manutenzione Piani in Silestone

Il segreto per far sì che il vostro piano di lavoro (cucina o bagno che sia) mantenga a lungo il suo aspetto originario, è saperlo pulire nella maniera corretta. In questo articolo troverete informazioni, consigli ed avvertenze per conservare per lungo tempo l’aspetto e la funzionalità del vostro top.
Oggi parleremo dei piani realizzati in SILESTONE®.
Nota: la pubblicazione di questo e degli articoli a venire segue esclusivamente l’ordine alfabetico dei materiali oggetto di trattazione.

I PIANI IN SILESTONE®

SILESTONE® by Cosentino è un materiale costituito da oltre il 94% di quarzo naturale, che lo rende straordinariamente duro e resistente. La sua durezza e resistenza termica è di gran lunga superiore a quella del marmo o delle superfici dei laminati plastici.
È ideale in aree umide e di lavoro essendo un materiale a bassa porosità, facilissimo da lavare e meno soggetto alle macchie rispetto alla pietra naturale.
E’ una superficie non porosa e altamente resistente alle macchie da caffè, vino, succo di limone, olio d’oliva, aceto, trucco e molti altri prodotti di uso quotidiano.

Se per il vostro piano avete scelto una finitura Suede, sappiate che la sua caratteristica principale è l’effetto opaco, satinato e liscio che, grazie alla sua finezza, offre al tatto una sensazione unica.
Se per il vostro piano avete scelto una finitura lucida, sappiate che la sua caratteristica principale è la brillantezza, con la quale i colori si fanno più accesi e i riflessi più profondi. Tonalità e tatto delicato e finitura cristallina che offre una sensazione di lucentezza e pulizia.
La finitura Volcano, invece, è una finitura al tatto stimolante, delicatamente ruvida, bella e sofisticata. Una finitura diversa che, pur preservando una personalità classica, offre un tocco d’originalità.

COSA ROVINA LE SUPERFICI SILESTONE E COSA SI PUO’ UTILIZZARE PER LA PULIZIA

Sebbene SILESTONE® possa sopportare temperature elevate per brevi periodi di tempo, le sue prestazioni possono variare in base a diversi fattori come spessore, colore, posizione, ecc. Per questo motivo non è consigliabile che il prodotto sia posto a contatto prolungato con una fonte di calore; ugualmente si sconsiglia di poggiarvi sopra pentole calde, padelle, friggitrici, ecc. Si raccomanda pertanto l’uso di un poggia-pentola in tali situazioni.

Il piano SILESTONE® resiste bene ai graffi e alle abrasioni causate da utensili da cucina; tuttavia, per una maggiore durata dell’aspetto originario del piano, ti consigliamo sempre l’utilizzo di taglieri.
Non utilizzare idrofughi, sigillanti o brillantanti. Una volta installato, SILESTONE® rifletterà naturalmente la luce. Sigillanti e idrofughi producono una lucentezza artificiale e temporanea.
Evitare di esporre il piano SILESTONE® ad agenti chimici e solventi aggressivi tra cui: acetone, candeggina soda caustica, diluenti per pittura, prodotti contenenti diclorometano o metilene o dimetilcloro, nonché agenti pulenti utilizzati per forno/grill aventi alti livelli alcalini e di PH. Se la superficie del piano ne venisse a contatto, risciacquare immediatamente con acqua abbondante per minimizzare gli effetti.
Non collocare SILESTONE® all’aperto né in luoghi esposti a raggi U.V. Nel corso degli anni, il colore e il tono dei prodotti SILESTONE® possono risentire l’effetto dei raggi del sole.
Per la pulizia quotidiana di SILESTONE® non è necessario alcun prodotto particolare; utilizzare un panno morbido con sapone neutro ed acqua calda per mantenere la naturale bellezza e brillantezza.
Nel caso di finitura Leather una pulizia regolare aiuta a preservare l’effetto soft touch. Grazie al basso livello di porosità, SILESTONE® non richiede l’applicazione di sostanze sigillanti ed è altamente resistente alle macchie di olio, vino, caffè, ecc.
Da evitare sempre, invece, candeggina o sostanze chimiche.

TRATTAMENTI SPECIFICI PER I TOP IN SILESTONE

Nell’eventualità di macchie persistenti, pulire l’area con acqua calda e applicare un detergente tipo Cif crema. Risciacquare la zona con abbondante acqua dopo l’applicazione.
Per sostanze che induriscono una volta asciugate (cibo, gomma, ecc.), rimuovere grattando delicatamente via il composto dalla superficie usando una spugna, risciacquare con un prodotto non abrasivo e acqua calda per togliere i residui. Calcare o macchie di acqua vengono eliminate utilizzando un anti-calcare comune.

Oltre a quanto sopra indicato, è comunque nostro consiglio richiederci la fornitura di “Q-Action” o “Q-Force”, detergenti a marchio Cosentino Group, specifici per la pulizia e manutenzione del piano fabbricato con i loro materiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top